28-11-2003

Ho 61 e una ectasia dell'aorta del cuore di 5.5,

ho 61 e una Ectasia dell'aorta del Cuore di 5.5, mi propongono una operazione preventiva. quali sono i rischi? In quasi 4 anni è passata da 4.8 a 5.5.
Sono alto e magro, non sono dinnoccolato e ho sempre fatto sport rischiosi. Come sapere se la mia è una Sindrome di Marfan?
L'operazione presenta più rischi in questo caso?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Grazie per averci contattati. La dilatazione dell'aorta intratoracica non è esclusiva della sindrome di Marfan. Anche gli ipertesi sono a rischio, ad esempio. La differenza risiede nel tipo di dilatazione dell'aorta che nella sindrome di Marfan più spesso interessa la radice aortica mentre, ad esempio nell'iperteso, è di aspetto fusiforme e interessa il tratto ascendente. Ma esistono molti casi in cui questa differenza non viene rispettata. Il valore di 55 mm è certamente un valore limite che suggerisce di intervenire perchè la velocità di dilatazione tende ad aumentare nel tempo e in proporzione al diametro dell'aorta. Il rischio operatorio in buone condizioni fisiche, in presenza di una funzione cardiaca normale e in assenza di altre malattie associate a livello, ad esempio, respiratorio, ecc ..., sono particolarmente ridotti mentre il rischio di non intervenire in queste condizioni è elevato. Per la diagnosi di sindrome di Marfan, è necessario effettuare una valutazione da parte di più specialisti (ortopedico, oculista, genetista, laboratorista clinico, oltre al cardiologo), come di regola viene fatto nel nostro centro. Ci contatti per programmare un incontro, portando in quell'occasione tutta la Sua documentazione, perchè in questo modo potremo sottoporla anche al nostro cardiochirurgo. A presto.
TAG: Genetica medica | Malattie rare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!