Ho sofferto per un paio di anni di Transaminasi sia ALT che AST leggermente più alte del normale, oscillanti dal 20 al 30% in piu del valore massimo. Dopo questi 2 anni di crolli e varie diete mi sono recato da un epatologo il quale mi ha prescritto una serie di analisi del sangue: i markers dell’epatite (Tutti risultati negativi), colesterolo, trigliceridi, gamma glutamin trasferasi, bilirubina dir. ed ind., ed una serie ulteriore per le malattie “autommuni”. Da queste analisi è risultato tutto nella norma. Lo stesso medico ha effettuato una ecografia ed ha notato un fegato normale, di grandezza vicina ai valori massimi della norma, forse dall’aspetto “brillante”. Mi ha detto di provare a fare una cura con l’acido ursodesossicolico e se non si avrebbero avuto significativi miglioramenti avrei dovuto fare una biopsia. Inoltre mi ha consigliato una dieta Ipolipidica da seguire come stile di vita per sempre. Dopo 1 mese di cura le transaminasi sono rientrate nella norma, mi ha detto di seguire per un atro mese la cura e si è meravigliato di una così rapida guarigione. Non ho mai smesso di seguire la dieta ipolipidica da lui consigliata sebbene abbia commesso qualche occasionale “sgarro” ma credo mai eccessivo. Ho ripetuto le analisi dopo 3 mesi dalla fine della cura ed era tutto in regola. Ho ripetuto le analisi dopo 6 mesi dalla fine della cura ed era ancora tutto in regola. Ho ripetuto le analisi dopo 12 mesi dalla fine della cura e le tansaminasi Alt sono salite a 49 (Contro il massimo di 40). Cosa mi consiglia di fare? Specifico che ho 30 anni e che sono alto 180 cm. e peso 79 Kg., dovrei quindi avere anche un peso “nella norma”. Ringrazio anticipatamente per la risposta ed auguro buona lavoro!