Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

18-07-2002

Il rischio cardiovascolare

Da un articolo su paginemediche è emerso che chi ha la famelica "pancetta" è più esposto al rischio infarto... non viene però spiegato il perchè di questo strano meccanismo, ed inoltre lo studio cui fa riferimento l'articolo è stato effettuato su soli uomini... per le donne è la stessa cosa? Lo chiedo perchè la mia dietologa che mi tiene sotto "osservazione" da ben ormai 4 anni (sono dimagrita inizialmente 15 Kg. ma qualcosa ho ripreso) afferma che per fattori di Familiarità tendo ad accumulare adipe nella zona addominale nonostante dieta e ginnastica anche a livelli abbastanza intensi... non c'è nulla da fare non se ne va.
Ho sofferto pure di una lieve ipertensione curata con LOBIVON (mezza compressa al dì)che mi aveva provocato un lieve rilassamente ventricolare sx, ma ora al secondo ecodoppler sembra che la cosa sia rientrata.
Lei cosa pensa, sono un soggetto a rischio di infarto?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’accumulo di grasso a livello addominale è associato a maggior rischio di infarto perchè si accompagna frequentemente ad altri fattori di rischio come: ipertensione, diabete, dislipidemia. E’ possibile calcolare il rischio cardiovascolare per ciascuno di noi ma occorre conoscere alcuni dati come: pressione arteriosa, età, sesso, fumo di sigarette, colesterolemia, glicemia.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!