Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

24-11-2013

il rischio di recidiva di un papilloma è basso

Buonasera avevo posto il quesito in altra sezione ma forse ho sbagliato quindi mi rivolgo a voi per un parere. Qualche giorno fa ho fatto una visita otorinolaringoiatrica durante la quale lo specialista ha riscontrato la presenza di un papilloma in sede orale e l'ha asportato in anestesia locale ma non ha ritenuto necessario l'esame istologico essendo certo di trattarsi appunto di papilloma. Leggendo degli articoli su internet sulla questione ho scoperto dopo invece che l'esame è necessario e la cosa mi ha messo in agitazione. Ora desidererei sapere gli eventuali rischi che si corrono non avendo fatto analizzare il papilloma estratto e se questo potrebbe degenerare in tumore senza potersene più accorgere. Inoltre desidererei sapere come posso essere stata contagiata dato che da 4 anni non ho rapporti di nessun genere e se esso può avere attinenza con delle verruche in viso e condilomi vaginali avuti circa ventisei anni orsono. Grazie.
Risposta di:
Dr. Francesco Gedda
Specialista in Otorinolaringoiatria
Risposta

Il rischio di recidiva di un papilloma è basso (e non sarebbe cambiato anche se il collega l'avesse inviato ad esame istologico). L'aspetto dei papillomi del cavo orale  e del rinofaringe è abbastanza tipico ed, effettivamente, non sempre l'esame istologico viene effettuato. Un papillomavirus può rimanere latente per moltiissimi anni e quasi mai è associabile con comportamenti "a rischio".

 In conclusione, da quanto racconta, direi che può essere sufficiente che - per sua tranquillità - si sottoponga a un controllo otorinolaringoiatrico all''anno per verifica della negatività della sede di asportazione.

TAG: Otorinolaringoiatria
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!