Buonasera.Mio fratello è morto lo scorso novembre mentre in una giornata decisamente fredda si è addentrato in acqua solo con costume e ciabatte . purtroppo aveva qualche problema psicologico a seguito di un coma avuto 20 anni fa e non capiva quanto quella pratica di fare bagni invernali poteva essere rischiosa e pericolosa, visto anche che già aveva avuto un arresto cardiaco e da quanto ho capito saltuariamente consumava anche alcol e forse anche steroidi anabolizzanti.È morto sul colpo sfidando il freddo per l'ennesima volta in quella che ripeto era la giornata si soleggiata ma ventosa e piovosa (c'erano 10 gradi quella mattina) . Ora vorrei solo sapere, capire, se possa essere stato solo lo shock termico marcato di quel giorno a determinare ciò, si è parlato comunque di un malore quantomeno che forse poi in acqua è risultato fatale con il successivo annegamento. In particolare, visto che sembrava in buona salute e a parte la pressione alta che aveva di tanto in tanto , probabilmente reazione e non cause per i freddi a cui si sottoponeva, volevo capire se magari a causa di una colazione leggera la.causa della morte sia da attribuire solo al freddo ed allo shock con l'immersione, che ripeto è avvenuta in una mattina di fine novembre senza nessun tipo di protezione corporea. Grazie per eventuali info.