Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

09-05-2006

In seguito a forti dolori addominali associati a

In seguito a forti dolori addominali associati a vomito, diarrea, meteorismo intestinale, febbricola serale e dolori alla spalla destra ho eseguito nella seconda metà di febbraio c.a. un'ecografia addominale che ha evidenziato 2 aree iperecogene al VIII-V seg e VI-VII seg di 80x60mm e 29x29mm oltre a 2 ulteriori aeree di analoghe caratteristiche strutturali di ca 10mm. Mi è stata consigliata una rmn con contrasto che ho effettuato a metà aprile che ha evidenziato tre formazioni nodulari del diametro di 80x70mm, 12x16mm e 26x23mm. Lo studio dinamico a carico delle formazioni segnalate documenta un enchancement globulare, centripeto, con netta iperitensità delle stesse immagini tardive. Reperto di angiomi multipli. Milza, surreni, colecisti, pancreas,r eni a conservata struttura, assenza di tunefazioni linfonodali alle stazioni retrocrurali, celiache, mesenteriche intercavo-paraortiche. Nelle ultime settimane non avverto dolore né all'addome né alla spalla (persiste la febbricola serale e qualche episodio di diarrea). A parte una sideremia a 203 gli esami di sangue e urine sono nella norma. Non ho mai fumato,sono normopeso,non bevo alcolici, ho abitudini alimentari credo sane,non ho problemi digestivi e pratico molta attività fisica. Cosa devo fare? Che precauzioni devo prendere? Ci sono farmaci o preparati che possono rallentare l'accrescimento di questi angiomi? Potrò mai riprendere l'assunzione della pillola anticoncezionale (che ho preso per circa 10 anni sotto controlllo medico e che ho sospeso da circa 7 mesi)? Devo considerare la possibilità di un intervento chirurgico? Ringrazio chi mi darà risposta.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La diagnosi radiologica delle lesioni focali riscontrate in maniera del tutto casuale è quella di angiomi multipli, cioè tumori benigni, che necessitano solamente di periodici controlli clinico-ecografici. Non vi sono particolari precauzioni da prendere in considerazione, né farmaci di utilizzare. Tuttavia è prudenzialmente utile evitare di assumere la pillola. Non riteniamo indicato, almeno al momento, un intervento chirurgico, ma solo una attenta sorveglianza.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!