Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

08-09-2006

In un ragazzo di 15 anni e mezzo praticante

In un ragazzo di 15 anni e mezzo praticante pallacanestro a livello semiagonistico a seguito di un ricovero al pronto soccorso per un'artralgia delle ginocchia è stato riscontrato un soffio sistolico. L'esatta diagnosi rilasciata dal medico del pronto soccorso dichiara:"Attività cardiaca ritmica, soffio sistolico 2-3/6 al centrum e sul focolio polmonare, compenso di circolo, labstic urinario microproteinuria sui 15/30 milligrammi per decilitro". Il successivo elettrocardiogramma ha confermato la presenza del soffio sistolico. Si chiede cortesemente di sapere se la patologia rilevata: 1) è compatibile con l'attività sportiva svolta dal ragazzo? 2) può essere di tipo transitorio? Quali eventuali terapie sono necessarie per eliminare la patologia? Sono necessari ulteriori esami clinici per permetterne una migliore valutazione e quali sono consigliabili? Essendo impossibile impedire al ragazzo di fare sport quale può essere attualmente il livello possibile di attività sportiva praticabile senza fargli correre rischi per l'incolumità fisica?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Per rispondere alle Sue domande è essenziale in primo luogo raggiungere una diagnosi di certezza. Infatti i soffi che si ascoltano (e l’ECG normale non li può evidenziare!) richiedono l’esecuzione di un ecocardiogramma, che è il solo esame in grado di dire se il ragazzo ha una malattia o no. Sulla scorta dei risultati dell’ecocardiogramma il Suo cardiologo le consiglierà o meno eventuali ulteriori accertamenti e terapie e si pronuncerà sulla pratica sportiva.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!