10-10-2012

incontinenza safenica bilaterale e consiglio di NON ?! indossare calze

buongiorno Dottore, circa un mese fa ho fatto un eco color doppler venoso agli arti inferiori, il risultato è stato "incontinenza di II grado a carico di entrambi gli ostii safeno femorali". L' angiologo mi ha prescritto angiodyn integratori per un mese, mi ha chiesto anche se se ero disposta ad indossare le calze elastiche, io gli ho risp di si, ma subito dopo ha detto che era un peccato far indossare orrende calze ad una ragazza di 32 anni. A breve mi sottoporrò ad una stimolazione ormonale, ed avendo la mutazione mthfr omozigosi, pertanto essendo a rischio trombosi, vorrei indossare le calze. Posso chiedere quale sarebbe la compressione più adatta nella mia situazione?La ringrazio anticipatamente.Distinti saluti.
Risposta di:
Dr. Claudio Rosco
Specialista in Anestesia e rianimazione
Risposta

Gentile Signora, mi sembra che il collega si preoccupi più di farle complimenti che della sua salute. Se e vero che lei è portatrice di una insufficienza safenica bilaterale, l'indicazione ad utilizzare le calze elastiche diventa imperativa alla luce dei tentativi di gravidanza e del fattore, per quanto di bassa espressività clinica, dell'omozigosi mthfr. Se fosse nella zona di Roma la vorrei controllare personalmente; in caso contrario si rivolga ad un altro specialista senza dire di aver fatto già una visita.  In linea teorica la sua condizione va trattata con una 2° classe di compressione ma questa scelta è influenzata anche da altri fattori. Primarie Aziende come Sigvaris o Gloria producono calze quasi indistinguibili da quelle che la Signore sono abituate ad indossare. Le misure le deve prendere il medico e non la Saanitaria. Mi faccia sapere. Cordiali saluti

TAG: Apparato circolatorio | Chirurgia | Chirurgia vascolare | Malattie della circolazione