Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

29-11-2012

indicazioni alla biopsia

Salve.Come ogni anno da qualche anno (ho 68 anno) mi sottopongo alla visita urologica per valutare lo stato della prostata, previo dosaggio del PSA.PSA totale 5,84 PSA libero 1,52PSA libero / PSA totale 26% (>25 rischio basso)L'anno scorso era 4,72. Non era stato analizzato il PSA libero, quindi non ho il rapporto. Da quando lo controllo (5 anni) i valori sono sempre stati superiori al 4,5, con un massimo di 6,13.In virtù di questo aumento l'urologo mi ha prenotato una biopsia prostatica che farò a giorni. Durante la visita ha riscontrato una prostata lata apparentemente regolare, medio - piccola.Non ho sintomi particolari, la notte mi alzo solo una volta (prendo comunque farmaci per la pressione), nessun dolore/bruciore durante la minzione, non ho mai trovato sangue nelle urine e non mi pare di avere problemi di gettito urinario, a volte è come se "tardasse" a partire. Non ho parenti maschi prossimi con problemi di prostata.Con questi dati è necessario preoccuparsi? Ho sentito molti pareri discordi sul PSA (e sulla PSA velocity, perché nel giro di un anno è aumentato di oltre 1 punto) e la biopsia mi spaventa un po', sia come esame in sé sia soprattutto per il risultato. Grazie mille.
Risposta

Gentile Signore,

alla sua età ed in base all'andamento del PSA (che ha anche avuto un andamento oscillante) le indicazioni alla biopsia sono alquanto prudenziali, ma l'eccesso di scrupolo avrà sicuramente il vantaggio - se come probabile l'esito sarà negativo - di consentire una maggior serenità nel contnuare ad accettare valori del PSA lievemente elevati.

Saluti

TAG: Reni e vie urinarie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!