Innanzitutto la ringrazio per la risposta e la pazienza, questa è la discussione dove ha dato risposta https://www.paginemediche.it/esperto-risponde/prostatite-e-possibili-cause-balanopostite-non-si-cura. I fastidi rettali sono nettamente diminuiti rispetto a qualche mese fa, solo qualche doloretto tipo come se si strofinasse qualcosa all'ano,... Leggi di più comunque l'ultimo proctologo ha notato ancora una piccola infiammazione, se il retto e la prostata sono cose collegate, curata la ragade infiammata dovrebbe lentamente risolversi anche la prostata? L'unico sintomo che sembrerebbe darmi la prostata è un forte fastidio all'addome,che compare casualmente durante la giornata, specialmente di notte e infatti fatico a dormire, niente bruciore durante minzione o difficoltà a urinare, forse urino più spesso di prima dopo aver bevuto anche poca acqua,ho chiesto se potesse essere altro tipo il colon ma secondo il proctologo no, solo dal fastidio all'addome posso capire se è prostatite acuta o cronica? comunque sto cercando di migliorare il mio stile di vita, da quel che mangio all'attivita fisica, oltre che praticare esercizi di Kegel giornalmente visto che aiuta il pavimento pelvico. il medico di base inoltre mi ha consigliato di prendermi una pausa dagli antibiotici poichè ne ho presi una bomba atomica ( bactrim e simili ) e secondo lui nonostante il sintomo ancora presente con queste cure al prossimo controllo dello sperma non risulterà più nulla. So che a distanza non puo aiutarmi è può dare pareri limitanti, ma lei cosa farebbe in questo caso approssimatamente? cosa mi consiglia? ne parlerò meglio con il mio urologo.