15-12-2014

insonnia: cause primarie e secondarie

salve. è da ormai un mese che faccio una gran fatica ad addormentarmi, con il risultato che il giorno dopo sono stanco o non riesco a svegliarmi. Da una settimana sto provando con delle medicine naturali come melatonina o le erbe della notte, ma non sento miglioramenti. inoltre, da qualche mese, ho cominciato a fare delle visite mediche per una lussazione dell'ATM. Potrebbe essere una causa dell'insonnia? grazie
Risposta di:
Dr. Mauro Savardi
Specialista in Psicologia clinica e Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Risposta

Buonasera

l'insonnia può essere in generale causata da un evento specifico particolarmente stressante o da un sovraccarico di più micro situazioni che aumentano lo stato di stress. maggior quantità di preoccupazioni, rimuginio, ansia, tensioni interferiscono ovviamente con la possibilità di lasciarsi andare dallo stato di veglia a quello di riposo con l'effetto che può essere specificamente quello da lei descritto (difficoltà ad addormentarsi) piuttosto che risvegli continui o sensazione di non essere completamente addormentati, perchè la testa produce continui pensieri sulle preoccupazioni originarie. in questo senso può esserci una interferenza non solo sulla quantità ma anche sulla qualità del sonno ristoratore con gli effetti secondari da lei descritti. talvolta oltre a ciò s'innesca un circolo vizioso che perpetua il sintomo nella forma di preoccupazioni non più originarie ma centrate appunto sul sonno e la difficoltà a dormire. ciò paradossalmente pone una persona nella condizione di aumentare gli sforzi per addormentarsi con la conseguenza di un aumento ulteriore dello stato di attivazione (arousal) e della maggior difficoltà a dormire: aumento dell'attenzione su quanto non riesco a dormire. è un pò come se lei dovesse ripetere a sè stesso: non devo pensare agli elefanti rossi, ripetendoselo continuativamente - ovviamente l'effetto è che non potrà non pensare agli elefanti rossi.

le consiglio di chiedere una consulenza; la psicoterapia cognitivo comportamentale presenta dei protocolli specifici oltre che sperimentati per la cura dell'insonnia.

arrivederci

er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!