14-02-2006

Io soffro da un po' di tempo di prolasso mitralico

Io soffro da un po' di tempo di prolasso mitralico con lieve rigurgito, ho fatto diverse volte ecg, holter e ecografia al cuore. Nell'ultimo holter (registratore di eventi) mi hanno trovato una tachicardia sinusale per tutta la durata della registrazione ed un Aritmia sinusale. Il cardiologo mi ha consigliato sotalex un quarto alla sera ed al mattino, ma io, non accorgendomi di questa aritmia, a parte che non senta sul polso la Frequenza cardiaca, non mi decido ad assumerlo. Non mi da' nessun problema di palpitazioni o cardiopalmo e la avverto soprattutto la mattina appena sveglia, volevo domandarvi: è pericoloso se io non assumo questo betabloccante? ci possono essere danni futuri al cuore? o posso farne a meno, visto che non ho palpitazioni? Grazie ELISA.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Non ci sono pericoli. Da come descrive la sua situazione sembra esserci un lieve stato ansioso, che potrebbe essere responsabile delle sue accelerazioni del battito. Se questo è il suo problema, un blando ansiolitico, anche omeopatico, potrebbe essere la soluzione migliore.