Carissimo DottoreLe scrivo per farle valutare un pò la mia situazione,Mi chiamo giovanni ho 29 anni e a maggio del 2013 a seguito di sanguinamenti nasali, il farmacista mi suggerisce di misurare la pressione arteriosa, i risultati sono molto alti, 190/115,200/130, 200/120 fino a 220/130 per due giorni sempre su questi livelli ma assolutamente senza sintomi , decido di andare al pronto soccorso, dopo due giorni di somministrazione perganit 15mg in 250cc sol fis a 10 m7ora e urapidil 10 mg la pressione arriva a 130/80 e si stabilisce su questi valori e i medici del p.s. mo dimettono con diagnosi di crisi ipertensiva (ma secondo me e altri medici amici la diagnosi non è corretta)per due giorni dopo le dimissioni va tutto bene ma poi la pressione aumenta e ritorna sugli stessi valori.A fine mese faccio delle visite specialistiche in un centro per l’ipertensione secondaria mi dimettono dopo tutti gli accertamenti con la diagnosi di ipertensione arteriosa a bassa renina I-II stadio, obesità viscerale, dislipidemia, iperuricemia (sindrome metabolica)Terapia: dieta iposodica, ipocalorica ipolipidica ipopurinica esercizio fisico aerobico Plaunac 40mg ore 8Zanedip 20 mg ore 16cardura 4mg ore 20totalip 20 mgore 22gli esami:colesterolo totale 273 ldl 200 hdl 29trigliceridi 221 acido urico 7,7 mg dlmicroalbuminuria nella norma esame urine e sedimento nella normavam e metanefrine nella norma elettrocardiogramma freq 75bpm nella norma monitoraggio pressorio 24h in corso di terapia farmacologica mostra ipertensione arteriosa di II grado (esc/esh) presunti numerosi rialzi di III grado non dipper fc media 84bpmabi indice winsor arteria poplitea/art.omerale 1,18 (vn>0.90)esame ecd tsa normali spessori miointimaliimt 0.7mm cca dx e sx tutto nella normacortisolo urinario 217.5, test al desametasone negativoaltosterone plasm e urinario nella normatutti gli altri esami sangue urine nella norma esami 24h urine nella norma tranne i valori che ho scritto all’inizio.Dopo 5 mesi di cure dieta ed esercizio fisico Sono sceso di peso, mi sento meglio le analisi di routine sono nella norma (colesterolo e uricemia scesi al di sotto dei valori normali) ma la pressione arteriosa con i tre farmaci che prendo si attesta spesso su valori medio alti, 150/100 150/95Altre volte la pressione scende anche a 140/80 ma in una settimana misurando una volta ogni giorno alla mattina i valori sono sempre discordanti.Detto questo vorrei chiedere se devo continuare a fare visite specialistiche, se dovrò prendere a vita questi farmaci o integrare ancora altri.Se ci sono altri consigli sono ben accetti, grazie in anticipo.Giovanni