Gentile dottore, Mi permetto di disturbarla per un velocissimo consulto in ginecologia/endocrinologia. Ho 33 anni Due anni fa mi hanno diagnosticato un ipotiroidismo non grave, con un tsh di partenza a 6, poi sceso a 3.5 con Eutirox 25 dopo un anno e poi in attesa di scendere ancora visto che mi piacerebbe avere un bimbo aumentando la dose di Eutirox a 37 mg (1 pastiglia e mezzo).Ho interrotto dallo scorso novembre 2012 la pillola anticoncezionale Arianna che prendevo da 10 anni e proprio da quel giorno sono in una fase di amenorrea. Ho eseguito quindi una visita ginecologica e mi hanno diagnosticato la PCOS, sindrome presente a tutte e due le ovaie con microcisti. Mi hanno dato una cura a base di inositolo che devo proseguire per tre/quattro mesi in attesa di vedere se riparte il ciclo. In contemporanea mi hanno consigliato una dieta a basso indice glicemico e tanta attività sportiva. Premetto che sono un'ex atleta agonista di nuoto, che pratico qualsiasi attività sportiva in ogni stagione dell'anno (dalla corsa allo sci alpinismo, dallo sci discesa al nuoto, dalla pallavolo al trekking) e che già da qualche anno sto privilegiando una dieta ricca di frutta e vedura, proteine vegetali e animali,quasi assenti le bevande zuccherate e mangio pochi dolci e carboidrati, integrali principalmente. Unico vizio la cioccolata fondente e qualche bicchiere di vino. Da questa dieta ho avuto un notevole benessere, anche a livello energetico per le mie attività sportive. Con riferimento agli esami del sangue negli anni ho avuto un aumento di colesterolo globale (sono arrivata a 290) compensato da un HDL sempre alto, con il massimo raggiunto proprio quest'anno a 101. La glicemi è bassa (76) e i trigliceridi pure (70). L'ormone HGH è intorno all'11, un po' sopra il valore minimo indicativo e la creatinina a 1.1 . Non ho carenze di Ferro (sono poco sopra il minimo) e di altre vitamine o sali minerali. Il mio stile di vita e di alimentazione mi sembrano quindi in linea con ciò che viene consigliato per l'ovaio policistico e per l'ipotiroidismo. Cosa posso fare di più?Aspettare?Mi hanno spiegato che si è bloccato "il meccanismo di produzione ormonale IPOTALAMO/IPOFISI" che regola anche il ciclo biologico della donna. Secondo lei da ciò può dipendere anche il mio ipotiroidismo?L'emotività e una vita lavorativa un po' stressante (sono giornalista in libera professione) possono avere parte in causa?La ringrazio infinitamente per la sua risposta,