16-11-2007

Ipotiroidismo post-radioterapia

mi chiamo maria ho 45 anni nel 2001 mi è stato diagnosticato un linfoma di hodking con remissione completa dopo 6 cicli di chemio e di radioterapia fin qu' tutto procede bene almeno per ora ma da circa un anno prendo eutirox100 per una tireopatia autoimmune cronica i valori ft3 ft4 risultano nella norma
solo gli anticorpi sono alti 780
ho effettuato anche un agoaspirato per un nodulo il cui esito è:nodulo colloideo iperplastico adenomatoso(B) volevo sapere se la mia per certi aspetti è una tiroide da togliere perchè è questo che mi è stato detto. Vi ringrazio anticipatamente se vogliate darmi una risposta. Maria
Dr. Giuseppe Sicari
Risposta di:
Dr. Giuseppe Sicari
Risposta
Cara Sig.ra Maria, la tranquillizzo subito. A seguito della radio e chemioterapia effettuata con successo per il m. di Hodking è frequente che si sviluppi una tiroidite cronica autoimmune con conseguente ipotiroidismo. Per questa affezione la terapia è esattamente quella che lei sta già attuando e cioè la sostituzione dell'ormone tiroideo mancante con l'ormone tiroideo assunto quotidianamente per via orale. Quanto al nodulo, la citologia agoaspirativa depone a favore della benignità dello stesso per cui, se le sue dimensioni non sono eccessive (> 3 cm) e se non vi sono disturbi da compressione, io non sarei favorevole all'intervento chirurgico. Ma, ovviamente, occorrerebbe conoscere meglio il quadro clinico e visionare direttamente gli esami ormonali e l'aspetto ecografico della sua tiroide, per poter esprimere un giudizio più attento, circostanziato e definitivo. Se lo desidera può contattare il Gemelli al n. 06-30154518. Grazie.
TAG: Endocrinologia e malattie del ricambio | Ghiandole e ormoni
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!