Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

27-11-2018

Ispessimento medio-intimale carotidi

Riporto di seguito il referto dell'ecocolordoppler carotideo vertebrale di mia madre, 77 anni, sia a destra che a sinistra, effettuato ieri: "Ispessimento medio-intimale dell'arteria carotide comune (IMT 0.9 mm). Pervieta' della carotide esterna e della carotide interna. Normali caratteristiche di velocità del flusso ematico. Arteria vertebrale con flusso ortodromico.". Non capisco cosa significa esattamente e se ha delle placche che possono preoccupare. Non capisco neppure se c'è una situazione grave per cui intervenire. Premetto che da un analogo esame fatto a giugno il referto riportava pervieta' e non ispessimento. Insomma era tutto nella norma e ora no. Non capisco cosa sia successo in 4 mesi e mezzo.

Preciso che mia madre soffre di sindrome metabolica ed è insulino resistente. Assume statine, Cardioaspirina, farmaco per la pressione, metformina, anche se ora è riuscita a dimagrire e le hanno abbassato i dosaggi di statine e farmaco per la pressione. Avevo una preoccupazione ma non so se fondata. Siccome lei ha assunto molta vit. D quest'anno non vorrei che un eccesso le abbia calcificato le arterie. Oggi ad ottobre il dosaggio della vitamina D è 44,7 ma a maggio era salita a 73. Il 3 luglio la vit. D era a 60 e il calcio nel sangue a 9.2 e fosforo 3.8 e poi ha smesso di prenderla. Grazie.

Risposta di:
Dr. Alberto Cataldi
Specialista in Chirurgia generale e Chirurgia vascolare e angiologia
Risposta

Allora per l'età è perfettamente normale a questi valori non vi è indicazione alla cardioaspirina,... il calcio se si accumula nelle arterie vi è una carenza di vitamina K2 (che non è la vitamina K) la vitamina K2 coadiuva l'azione della vitamina D. i valori in circolo per l'età sono sufficiente non vi è indicaizone a prenderal in estate ma solo in pieno inverno e ricontrollare i valori in primavera, il calcio non ah indicaizone inquanto inibisce l'azione della vitamina D attivata. il doppler se quello è il referto riportato può essere controllato ogni tre anni, se non variazioni annuali dei valori lipidici.

TAG: Anziani | Apparato circolatorio | Chirurgia vascolare | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Malattie della circolazione
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!