Leggi anche:
L'ipertensione arteriosa è un disturbo della pressione del sangue: una condizione molto diffusa che può essere controllata con stili di vita equilibrati.
14-03-2006

L'ipertensione arteriosa non controllata con i

L'Ipertensione arteriosa non controllata con i normali farmaci, ma aggravata da repentini innalzamenti pressori dovuti ad un forte stato ansioso depressivo, può rompere una corda tendinea (già allungata) della valvola mitralica ed aggravare una situazione di IM di grado medio tanto da arrivare ad un intervento di riparazione della mitrale? Lo stabilirsi in modo costante di innalzamenti pressori non controllati, sempre dovuti ad una Sindrome ansioso depressiva, può compromettere il buon risultato di un intervento di riparazione della valvola mitralica con residua IM di grado lieve, tanto da arrivare ad un secondo intervento? E' proprio quello che è capitato a me. Massimo, età 53 anni.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
L’ipertensione arteriosa rappresenta un fattore di rischio alla base di numerose condizioni patologiche dell’apparato cardiovascolare, compreso un eventuale peggioramento di una insufficienza mitralica. Al di là della correzione chirurgica della valvola è importante avere un buon controllo della pressione arteriosa cercando di correggere anche eventuali eccessive variazioni dovute a stress emotivo.