05-09-2017

Legatura elastica per prolasso emorroidario

Buongiorno e grazie in anticipo per l'aiuto. Sono un ragazzo di 25 anni e da circa tre mesi soffro di un prolasso mucoso-emorroidario, diagnosticatomi da due diversi specialisti. Entrambi mi hanno detto che il prolasso è abbastanza lieve e mi hanno consigliato di effettuare una legatura elastica. Uno dei due medici che mi ha visitato mi ha spiegato che questa operazione richiede 3 sedute a distanza di uno/due mesi l'una dall'altra. L'altro mi ha invece detto che farebbe tutto in un'unica seduta. Quali sono le differenze tra questi due approcci? Mi sembra di aver capito che generalmente si usa fare più sedute. Qual è il motivo? ci sono dei rischi nel fare un'unica seduta? Il medico mi ha anche detto che intervenire su questo prolasso (sia con la legatura che con altri interventi) non è comunque risolutivo in modo definitivo e che è estremamente probabile che tra 10/15 anni il problema si ripresenterà e si dovrà intervenire nuovamente. È così? Non ci sono soluzioni definitive? Ringrazio per l'attenzione. Cordiali saluti

Risposta

Buongiorno, la legatura elastica associata ad infiltrazione di sostanze sclerosanto è una procedura parachirurgica, che trova ottimi benefici nelle emorroidi di ii/III grado, ovvio che non è risolutiva. Le sedute una per volta vanno fatte a distanza di 15 giorni. Spero di essere stato esustivo. Cordiali saluti

TAG: Chirurgia generale | Colonproctologia | Gastroenterologia | Intestino