5 ingredienti naturali per un peeling fai da te

5 ingredienti naturali per un peeling fai da te
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor

Il segreto per mantenere la pelle più giovane, elastica e compatta? Si chiama peeling, un trattamento di bellezza che agevola il rinnovamento cellulare ed è facile da preparare anche a casa, con ricette fai da te e ingredienti del tutto naturali.

I benefici del peeling per la pelle

Prevenire le macchie della pelle aiutandola a recuperare la sua naturale luminosità e rendendola più morbida, eliminare le cellule morte, migliorare il flusso sanguigno, aiutare a prevenire le rughe nonché il rilassamento cutaneo, agevolare la comparsa di cellule epiteliali nuove. Sono i principali benefici del peeling, una tecnica che consente l’esfoliazione della pelle attraverso l’eliminazione di cellule morte e invecchiate (le cellule della pelle, infatti, si rinnovano di continuo e quelle che muoiono rimangono in superficie fino a quando altre cellule nuove le sostituiscono). Questo perché, rispetto ad altri trattamenti, il peeling consente di sfruttare le proprietà di alcune sostanze specifiche.

Esistono peeling più leggeri o più invasivi, differenti tra loro anche a seconda delle esigenze e dei risultati che si vogliono raggiungere. Oggi vengono effettuati diversi peeling chimici, ma in questo caso il rischio di danneggiare la pelle è sempre in agguato (e non va sottovalutato).

Meglio evitare? Decisamente, a maggior ragione quando si può ricorrere a ingredienti naturali. Un esempio sono gli alfa idrossiadici, che stimolano la produzione di elastina e collagene e vengono utilizzati per l’esfoliazione delle cellule morte. Si trovano nel latte (acido lattico), nella frutta (acido citrico, acido malico, acido tartarico) e nello zucchero di canna sotto forma di acido glicolico.

Leggi anche:
L'acido piruvico viene impiegato come sostanza esfoliante e, grazie alla sua azione seboregolatrice, può essere un ottimo trattamento per l'acne.

Peeling naturale fai da te, cosa occorre?

Pigrizia, mancanza di tempo, scarsa disponibilità economica. Spesso sono scuse e si dimentica l’importanza, soprattutto per le donne, di dedicare ogni giorno un po’ di tempo alla cura del proprio corpo. Indubbiamente la pelle necessita, ogni giorno, di attenzioni e cure, poiché una pelle sana e luminosa non va solo a vantaggio della salute, ma può migliorare l’autostima e la sicurezza nelle relazioni con gli altri.

Preparare un peeling naturale in casa è semplice ed economico. Occorrono gli ingredienti giusti e qualche accorgimento per ottenere ottimi risultati. Ecco cinque ingredienti naturali:

  • mandorle: una volta pelate e polverizzate, vanno amalgamate con dell’acqua fino ad ottenere un composto molto omogeneo da applicare sul viso, compiendo piccoli e leggeri movimenti circolari;
  • crusca: per ottenere ottimi risultati è sufficiente mescolare un po’ di crusca al latte detergente che si adopera ogni giorno per la pulizia del viso (in alternativa al latte detergente è possibile usare lo yogurt bianco naturale);
  • olio extravergine d’oliva e farina d’avena: particolarmente indicato per le pelli secche, un mix di olio d’oliva e farina d’avena consente di ottenere un effetto tanto nutriente quanto esfoliante;
  • zucchero di canna: più soffice di quello bianco e in grado di levigare la pelle più del sale, lo zucchero di canna – insieme allo yogurt e a qualche goccia di olio di mandorle – è un vero e proprio toccasana per la pelle;
  • bicarbonato e sale grosso: il primo, caratterizzato da una composizione alcalina, è l’ideale per la cute e le zone sensibili; il sale grosso, invece, è suggerito per le zone meno sensibili.

Per preparare un peeling naturale con ricette semplici e fai da te è sufficiente mescolare per bene gli ingredienti. Quindi occorre trasferire il composto all’interno di un vasetto di vetro a chiusura ermetica, da conservare rigorosamente in frigo oppure in un luogo fresco e asciutto.

È importante non esagerare con il peeling (anche se naturale), cercando di usare gli ingredienti esfolianti a piccole dosi. Inoltre, alla fine di ogni singolo trattamento occorre sciacquare bene la pelle con abbondante acqua tiepida e applicare una crema idratante (meglio se naturale).

Per approfondire guarda anche: “Micropeeling”

05/02/2018
19/09/2017
TAG: Adulti | Cosmesi | Dermatologia e venereologia | Giovani | Invecchiamento | Pelle | Salute femminile | Viso | Prevenzione
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor