05-05-2017

Lesione sull'angolo della bocca

Salve, da quasi una settimana ho notato una lesione sull'angolo della bocca, inizialmente era solo un taglio molto aperto e infetto, cosa strana dato che le labbra non era eccessivamente secche. Dopo di che ho sentito delle strane vescicole in bocca, le sentivo ma non si vedeva niente, prima sulla guancia e ora sulla lingua. Finalmente il taglio si è chiuso e si sta seccando, ma improvvisamente si è creata una "crosticina" anche al di fuori delle labbra.

Dopo qualche giorno che avevo questo taglio mi si sono gonfiati i linfonodi sotto al mento, sul collo, sempre di più fino ad essere gonfio e dolorante un po' su tutto il collo e non solo sui linfonodi. Questi si gonfiano eccessivamente e poi si sgonfiano, alternando. Ieri non stavo troppo bene, mi sembrava di avere i sintomi dell'influenza, dolori un po' ovunque, spossatezza e stamattina presto febbre a 38.6. Il medico era chiuso oggi, altrimenti sarei andato a farmi vedere.

Aggiungo i motivi per cui sospetto Herpes labiale e il Fuoco di Sant'Antonio perché la mia ragazza qualche giorno fa aveva quello sulle labbra ed io non l'ho mai avuto, l'herpes zoster perché il mese scorso sempre la mia ragazza lo ha avuto sulla vita. Ho pensato a queste cose, anche se bollicine rosse non ne ho avute. Non so cosa pensare, grazie.

Risposta di:
Dr. Antonio Del Sorbo
Specialista in Dermatologia e venereologia
Risposta

Buonasera. Purtroppo a distanza è difficile fornire un parere attendibile senza osservare i distretti cutaneo-mucosi interessati con i comuni strumenti ambulatoriali. La sintomatologia da Lei descritta è comune a diverse situazioni dermatologiche, dalle comuni afte ricorrenti a situazioni più impegnative (es. herpes, cheilite angolare, etc).
Domattina ne parli con il Suo medico in modo da giungere a una diagnosi definitiva e iniziare una terapia farmacologica mirata. Una visita medica può fornire indicazioni molto più attendibili rispetto a qualsiasi consiglio online, spesso generico e talora fuorviante, poiché non basato su una vera e propria visita.

Potrebbe trattarsi anche di qualcosa comune e transitorio, ma senza osservare i distretti interessati non è possibile giungere a una diagnosi. Per il trattamento di una cheilite angolare si utilizzano farmaci totalmente diversi che per la terapia di un herpes o di una stomatite aftosa. Cordiali saluti.

TAG: Bocca e denti | Dermatologia e venereologia | Pelle