27-10-2017

Lieve forma di pancreatite?

Gentile dottore, sono una ragazza di 22 anni e a seguito di vari episodi di coliche mi è stata diagnosticata una litiasi multipla della colecisti. Tra due settimane avrò la visita chirurgica a cui seguirà un intervento per l'esportazione della cistifellea. Scrivo però perché mi è sorto un dubbio. Al momento delle coliche infatti, mi trovavo all'estero e non sono stata seguita bene, mi è stato detto che i sintomi da me riportati erano riconducibili a una colica biliare. Una volta in Italia ho quindi richiesto degli esami e un'ecografia specifica per la zona interessata.

Durante l'ecografia ho spiegato alla dottoressa che il mio dolore non si limitava alla parte in alto a destra dell'addome, ma che anzi spesso partiva dalla schiena per poi irradiarsi su tutta la parte superiore dell'addome (un dolore a "cintura"). Lei mi ha risposto che era un sintomo strano e più riconducibile ad un problema al pancreas (infatti mi ha pure detto che la rimozione della colecisti è necessaria per non dare complicanze come la pancreatite).

Adesso sono un po' spaventata in quanto ho da circa un mese una diarrea persistente, che prima avevo associato ai calcoli, ma che a quanto pare è anche sintomi della pancreatite. Ovviamente in questo periodo non mangio niente di grasso, anzi i miei pasti si limitano a riso in bianco, verdure cotte e poca carne magra. Non so se aspettare altre due settimane per la visita chirurgica ed esporre i miei dubbi o se sia meglio consultare il medico il prima possibile. Ringrazio in anticipo e auguro una buona giornata.

Risposta di:
Dr.ssa Ida Fumagalli
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Diabetologia e malattie del metabolismo
Risposta

Ovviamente devi fare riferimento al tuo medico curante che ti prescriva esami del sangue urgenti che valutino sia un eventuale stato infiammatorio sia la situazione epatobiliare e pancreatica ( per il pancreas amilasi e lipasi ). Altrimenti dato che la diagnosi di pancreatite deve essere fatta tempestivamente vai in pronto soccorso. Bisognerà capire perché così giovane hai una litiasi biliare. Che fattori predisponenti siano presenti. Per es. soffri di anemia emolitica? Inoltre va esclusa la mucoviscidosi. Soffri di infezioni respiratorie? Va approfondito il problema. Comunque tranquilla non c'è motivo di preoccuparsi ma solo di capire se c'è un motivo sotto la presenza dei calcoli.

TAG: Fegato | Gastroenterologia