12-01-2018

Macchie, emicrania, vomito

Buongiorno,

Vi scrivo sperando mi possiate aiutare. Sono in Australia e due settimane fa mi é cominciato in terribile emicrania durato 6 giorni.

Sono andata da un medico e mi ha detto che ero disidratata e probabilmemente non ho bevuto abbastanza visto le calde temperature. Mi ha dato l'aspirina e non appena finiva l'effetto il mal di testa tornava puntuale.

La sera del sesto giorno, l'emicrania mi é scomparso e ho vomitato 5 volte. La mattina seguente mi sono ritrovata sul torace e sulla schiena (solo sulla parte destra del corpo) delle macchie rosse. Queste macchie sul torace sembrano come delle bruciature da sigaretta, la pelle é bruciata, ma non ho nessun dolore e mi prude raramente, posso dire per nulla. Alcune macchie si erano riempite di pus. Sulla schiena invece avevo delle vesciche colme d'acqua.

Mi sono rivolta ad un secondo medico, (perché stavo viaggiando e non ero mai ferma solo in un luogo) il quale mi ha detto che si trattava di un infezione ma non ha saputo dirmi di piú (ha detto poteva essere anche una puntura d'insetto per esempio) mi ha dato una crema antibiotica. Ora, stanno seccando, ma ho rincominciato a vomitare e ho diarrea. Mia madre ha mostrato la foto delle macchie ad un dermatologo, e pensa (non é riuscito a vedere molto perché la foto non era nitida) che possa essere il fuoco di Sant'Antonio. Io peró non ho dolore e non mi spiego l'emicrania, il vomito, la diarrea.

Non so cosa pensare e cosa fare..

Risposta di:
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova Dottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Tricologia
Risposta

Non è possibile ipotizzare nulla senza una visita, si rivolga a un gastroenterologo o ad un interista.

Cordiali saluti Dott.ssa Sonia Devillanova

TAG: Dermatologia e venereologia | Gastroenterologia | Medicina generale | Medicina interna