19-07-2018

Malattie infettive tratto uro-genitale

Buonasera circa 5 giorni fa dopo aver eseguito un tampone uretrale mi hanno diagnostocato escherichia coli, con urinocoltura conta batterica assente. Il medico mi ha prescritto ciprofloxacina 500mg per 6 giorni mattina e sera, gli ho chiesto al dottore ma non si deve individuare prima il ceppo per verificare se è un ceppo aggressivo o meno lui risponde no escherichia coli e unico ceppo è già si è sbagliato di grosso.. Parlando chiaramente il mio dottore è un po' vecchietto ed è rimasto un po' dietro coi tempi in settimana cambierò dottore perché veramente non ne posso più fa le cose con 0 professionalità specialmente non approfondisce le cose.... sono all'ultimo giorno dall'assunzione e mi sono rimaste 2 pasticche da assumere 1 la mattina e l'ultima la sera, sono passati 5 giorni dal trattamento e sento ancora pizzicore sull'addome nel profondo colon e provo un pizzicore nelle costate.. quando vado a lavarmi le parti intime con bagnoschiuma intimo di alta qualità creo schiuma la spargo sul glande la rimango per 30 secondi e riscacquo mi brucia nell'uretra e mi viene da fare pipi appena faccio pipi provo un grandissimo bruciore che mi blocca nel fare pipi ora non capisco da cosa deriva questo bruciore.. Io a casa mia ho l'acqua di pozzo che non abbiamo mai analizzato mi sto chiedendo e probabile che escherichia coli sia penetrato nel uretra con l'acqua contaminata?? A dimenticavo gli feci vedere una foto della mia gola al dottore facendogli vedere che avevo dei puntini neri sulle tonsille lui mi disse e causata dall'escherichia coli vedi che passa mi sono fatto dinuovo delle foto dopo 5 giorni e li vedo ancora più grandi con un leggero bruciore.. Poi ho notato che il glande si è scolorito un po' bianco a una parte e rosso ad un'altra.. Notando molto bene sul prepuzio ho notato 4 puntini rossi, e le vene sull'asta del pene si sono colorite di un colore viola molto scuro che non ho mai avuto questo colore.. Aspetto una risposta positiva a tutte le mie domande Ringrazio di cuore il creatore del sito N 1 ????

Risposta

Caro signore i suoi disturbi dimostrano che il farmaco usato non è completamente efficace, il bruciore ,i puntini sul glande, il bruciore uretrale ,il colore bluastro sono segni di infiammazione da agenti batterici e/o micotici a volte coesistenti per cui si deve rivolgere ad un urologo perché possa avere una terapia adeguata al caso suo .Potrebbe essere una prostatite per cui la terapia è più lunga e coinvolge anche la parttner( infiammazioni a trasmissione sessuale). Saluti.

TAG: Adulti | Anestesia rianimazione e terapia intensiva | Batteri | Disturbi dell'apparato uro-genitale | Esami | Farmacologia | Giovani | Infezioni | Infiammazioni | Microbiologia e virologia | Organi Sessuali | Salute maschile | Terapie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!