28-03-2008

Maschio 45enne, sovrappeso (102kg per 178 cm), non

maschio 45enne, sovrappeso (102Kg per 178 cm), non fumatore e bevitore occasionale (un paio di bicchieri di vino ai pasti e solo in occasione di feste) da un paio di anni avverto frequenti aritmie (cuore in gola che pare bloccarsi e poi ripartire violentemente). I medici sostengono, dopo ECG e monitoraggio di 24 ore (senza prova di sforzo) che si tratti di "semplici extra-sistole" che si concentrano tra le 11:00 e le 14:00 e tra le 17:00 e le 21:00. Da un paio di mesi ho ripreso attività fisica (spinning 3 volte a settimana seguita da 30 minuti di pesi e 1 uscita settimanale in mountain bike). Il fenomeno mi pare leggermente diminuito ma non scomparso. Posso continuare l'attività fisica o è meglio effettuarealtri esami?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Penso che l’interpretazione in termini di extrasistolia possa essere corretta. Eseguirei un test ergometrico nell’ambito di controllo per attività fisica che mi sembra abbastanza impegnativa Cordialità
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!