Anna di 56 anni. Nel 2006 sono stata operata di carcinoma mammario, mastectomia radicale destra i fattori prognostici: Ki67:3%;ER:2%;PR:2%, angiogenesi 5 X HFP Hercep-test 3+ con terapia neadiuvante con ERCEPTIN come adivante e cicli di radioterapia. Stadiazione: PT4N3mo G2 (VI edizione TNM)A inizio luglio 2016 a seguito di una lieve tosse il... Leggi di più medico mi consiglia una radiografia del torace che evidenzia: centimetriche immagini nodulari occupano entrami i campi polmonari. L'oncologo di riferimento dell'ospedale in cui sono in terapia da cui sono seguita consiglia una PET total body, che evidenzia: iperaccumulo del radiofarmaco in corrispondenza di numerose formazioni nodulari in entrambi i campi polmonari (SUV max range:2,5-10,1). Concomita iperaccumulo del tracciante (SUV max range 5-6,7) in corrispondenza di formazioni linfonodali della loggia di Barety a sede perilare e e peribronchiale bilateralmente; iperaccumulo del radiofarmaco (SUV max 3,8) in corrispondenza di addensamento tissutale contiguo ai piani muscolari della regione pettorale destra e ai muscoli intercostali omolaterali. Iperaccumulo del tracciante in corrispondenza di lesioni ipodense del parenchima epatico (SUV max 4,3-7,3) concomita iperaccumulo del radiofarmaco (SUV max 2,7-4,2) a carico di alcune formazioni linfonodali dell'ilo epatico, del tripode celiaco ed a sede paraorica sinistra. Iperaccumulo del tracciante (SUV max 3,6-5,2) a carico dei somi D1,D10,D11,L1, e di minore intensità di captazione (SUV max 2,8) a carico di L5.Ricoverata per biopsia percutanea del polmone tac guidata e risonanza magnetica della colonna, l'oncologo comunica non sensibile ER2+; propone cicli di Taxsolo + Avastin dopo consulto con anatomopatologo. Inizio terapia chemioterapica il 06/09/2016, a tuttoggi ho eseguito 5 cicli di chemio, la situazione generale è sostanzialmente buona.Il 22/11/ho eseguito una TC TOTAL BODY (COLLO+TORACE+ADDOME COMPLETO) CON E SENZA MCD. Il referto: adenopatie centimetriche latero-cervicali, multiple opacità nodulari metastiche diffuse bilaterlmente. Non adenopatie ilo-mediatiniche. Massiva infiltrazione metastica del parenchima epatico. Vie biliari non dilatate. Pancreas e surreni a regolare morfo-volumetria. Reni normofunzionanti, senza dilatazione delle vie escretrici. Non si apprezzano significative tumefazionidelle cstazioni linfoghiandolari intercavoparaortiche, mesenteriali e retrocrurali. Vescica in asse, normodistesa e a pareti regolari. Grasso perivescicale e perirettale libero. Assenza di significative tumefazioni delle stazioni linfonodali iliache, otturatorie e inguinali. CEA 2,3 Ca 15.3 70. Controllo marcher tumorali al 4/01/2017 CEA 2,04 Ca 15.3 45,1.Il piano terapeutico prevede un altro ciclo di taxsolo + avastin, per continuare con solo Avastin in sedute quindicinali. Desidereri il vostro parere in merito alla terapia che sto seguendo e se sono consigliabili altre alternative. Grazie, Anna