Mi chiamo Luca, ho 30 anni e lo scorso luglio ho per la prima volta nella mia vita effettuato una visita cardiologica, spinto soprattutto dall'ansia per una frequenza cardiaca pù alta del normale. Il cardiologo (che ha eseguito in studio un ecg) ha diagnosticato solo uno stato di ansia somatizzato e null'altro, giudicando il mio cuore e la mia... Leggi di più pressione in buone condizioni. La frequenza cardiaca al momento della visita era pari a 96 (ma di solito si colloca tra gli 80-90 battiti al minuto, a volte sale a 100). Tuttavia vorrei un chiarimento: mi capita a volte, con una frequenza non periodizzabile (è accaduto sabato e lunedì scorsi, prima una volta a fine agosto e prima ancora altre due o tre volte), che il mio cuore, per pochissimi secondi, cambi completamente il suo ritmo normale: io avverto come un risucchio, come se rallentasse per ripartire con qualche battito dal ritmo del tutto scollegato rispetto a quello precedente e anche a quello immediatamente successivo, a cui subito ritorna, ripeto, dopo secondi. Infatti, quando appoggio la mano al petto ritrovo un battito regolare. Di cosa si tratta? Cosa devo fare? Ringrazio in anticipo per la risposta e porgo cordiali saluti.