13-09-2012

Mi chiamo mario, ho 60 anni e fino a poco tempo fa

Mi chiamo Mario, ho 60 anni e fino a poco tempo fa non soffrivo di nulla, ma, da un sette mesi a questa parte accuso difficoltà nella deambulazione,(che mi ha buttato nella depressione più nera); e quindi consigliato da un amico infermiere, ho effettuato una Risonanza magnetica di cui vi trascrivo il referto: L' indagine RM è stata eseguita con frequenze DWI, FLAIR, e FSE T2 e T1 condotte su tre piani ortogonali senza mdc paramagnetico.Multipli esiti ischemici localizzati in corrispondenza dell' uncus ippocampo a dx del n. lenticolare di sn, della metà sn del ponte e bilateralmente in corrispondenza dei peduncoli cerebrali superiori.Strutture mediane in asse, cavità ventricolari nei limiti.Gentilissimo Dottore, vorrei sapere da lei le sue conclusioni riguardante il referto della Risonanza Magnetica e se è possibile la causa della difficoltà a camminare.
Risposta di:
Dr. Pietro De Domenico
Specialista in Neurologia e Psichiatria
Risposta

Il quadro RM depone per una encefalopatia multiinfartuale. Di per sé la patologia potrebbe comportare qualche disturbo neurologico e/o psichico. Il termine "difficoltà della deambulazione" è troppo generico e non è possibile dargli connotazione. E' il caso che lei si sottoponga ad una visita neurologica, portando in visione allo specialista l'esame RM appena eseguito, ai fini di una corretta definizione diagnostica del suo disturbo e di un'eventuale terapia.

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia