Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-01-2004

Mi sono recentemente sottoposto ad una ecografia

Mi sono recentemente sottoposto ad una Ecografia all'addome, prima di tutto per verificare le cause di un forte Dolore che ogni tanto mi si presenta alla schiena. Con mia grande sorpresa, durante l'esame mi è stata trovata una colecisti angolata con num. 2 calcoli sul fondo e num. 1 preinfundibolare (le dimendioni dei calcoli sono di 12, 16 e 15 mm) con microcalcoli sparsi. Per questo motivo mi sono sottoposto ad un esame radiologico per verificare la trasparenza o meno dei calcoli. Il referto dell'esame radiologico recita quanto segue: "Non immagini a densità calcica riferibili a formazioni litiasiche di pertinenza biliare o urinaria". Ho letto molto sull'argomento e in più di una occasione ho riscontrato pareri differenti sul fatto di cominciare o meno una Terapia a base di acido ursodesossicolico. Alcuni dicono, se i calcoli non danno fastidio e meglio non dare fastidio a loro, altri dicono che è meglio cominciare la terapia di dissoluzione farmaceutica. Vorrei un vostro parere in merito.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
In tale caso, trattandosi di calcoli radiotrasparenti, conviene iniziare ciclo di terapia con acidi biliari, in quanto vi è una buona probabilità di risoluzione degli stessi.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!