Mia madre, 71 anni è affetta da Epatite C tipo 1b. I medici a causa dall'asportazione della tiroide per ipertiroidismo e gozzo ingrossato avvenuta circa 20 anni gli hanno sconsigliato di intraprendere la terapia antivirale. Negli ultimi sei mesi è stata colpita da una antipatica dermatite che le causava prurito e lesioni alle gambe e alle braccia diagnosticata come Lichen Planus attualmente in fase di recessione. Gli esami ecografici mostrano il fegato ingrossato ma nessuuna presenza anomala, mentre gli esami del sangue mostrano valori alterati su GAT/AST 79 U/L(su 0/31), GPT/ALT 82 U/L (su 0/31), FOSFATASI ALCALINA 105 U/L (su 35/104), GAMMA GT 78 U/L (su 5/36), IMMUNOGLUBINE IgG 1800mg/dl (su 700/1600). Qualche giorno fa si è sottoposta ad un esame per la valutazione di eventuali processi neoplastici in atto, è emerso un valore anomalo del CA 19.9 di 82 u/ml (su 0/39). Cortesemente Vi chiedo qual'è la situazione di mia madre, devo preoccuparmi? E' necessario che mia madre venga seguita da un centro specializzato? Potreste consigliarmene uno in Abruzzo, o comunque nel centro Italia?Vi ringrazio per l'attenzione.