Mia madre ebbe il 20 settembre 2004 un infarto miocardico anteriore con sovraslivellamento dell'ST in V1,V2,V3,V4, subito regredito dopo il trattamento in UTIC con 1/3 di fiala di FLECTADOL e successiva trombolisi sistemica.Dopo otto giorni le venne impiantato uno stent medicato CYPHER sull' IVA delle lunghezza di 32 mm, e venne eseguita PTCA sul 1° ramo diagonale (coronaria destra dominante, esente da Stenosi Coronaria sinistra esente da stenosi). Fu dimessa con Terapia antiaggregante: cardioaspirina 1 cp al di, TIKLID 1 CP PER 2 AL DI da sospendere dopo 2 mesi.Ora prende solo la cardioaspirina. In alcuni centri è previsto l'uso del plavix insieme all'aspirina. Sarebbe stato meglio adottare questo protocollo? Dopo quanto tempo si sospende il Plavix? (se deve essere sospeso?) La terapia con beta bloccante deve essere continuata a vita? Mia madre ha 73 anni ed è quasi sempre asintomatica. era lievemente ipertesa econ colesterolo lievemente alto. Nel 1989 durante un ricovero in Ortopedia comparve un BBsn con scintigrafia miocardica: deficit perfusivo in sede anterosettale che non riperfonde alle rilevazioni tardive a riposo. Fino ad un anno fa asintomatica, poi l'evento infartuale. Ringrazio ed invio cordiali saluti.