Mia madre soffre ormai da più di 15 anni di una grave forma di intolleranza ai farmaci. Il problema è che non si tratta di una classica Allergia con manifestazioni esterne, ma in realtà, ogni qual volta mia madre entri in contatto con farmaci o anche con dolcificanti per caffè, succhi di frutta con Vitamine aggiunte, integratori alimentari, è... Leggi di più colpita da gravi crisi cardiache e respiratorie. I sintomi sono una alta tachicardia (o meglio "sbalzi" della frequenza, da molto elevati a bassi), grosse difficoltà respiratorie, difficoltà a "reggersi" in piedi e a tenere gli occhi aperti. In realtà più volte abbiamo temuto il peggio. Mia madre ha fatto diversi test per verificare se ci fosse qualche sostanza che non le comportasse queste reazioni ma senza successo. Le vorrei chiedere se esistono casi simili e come dovrebbe comportarsi mia madre nel caso in cui fosse costretta a dover prendere farmaci, visto che per ora ha sempre evitato (anche se a volte accidentalmente si trova ad inalare ad esempio gli odori di pomate o mangia sostanze che non ritiene pericolose e poi si verifica la presenza di qualche sostanza "medica" ad esempio la fenilalanina). Alcuni allergologi le hanno consigliato di prendere farmaci, se necessario, in ospedali dove è presente una sala di Rianimazione. E' questa l'unica soluzione? Può indicarmi qualche buon centro di allergologia o in che modo in altre situazioni simili è stato risolto il problema? Grazie mille e scusi per la lunghezza della domanda.