24-01-2006

Mia madre una donna di anni 61 ha subito

Mia madre una donna di anni 61 ha subito recentemente una tumorectomia per Carcinoma duttale infiltrante al quadro superiore della Mammella destra di 7mm. grading 2 (45%). I margini di resezione sono risultati indenni, la neoplasia non era vascolarizzata, recettori positivi (anche se non alti) ma purtroppo 1 dei 13 lindonodi del 1° e 2° livello asportati è risultato con metastasi. Ora sta seguendo un regime chemioterapico FEC. Le mie domande sono le seguenti: 1) quali sono le cause che determinano il coinvolgimento di un Linfonodo, nel caso per esempio di tumori di piccole dimensioni? 2) il rischio di recidiva e di ripresa della malattia anche in altri organi è elevato? Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
I linfonodi sono la prima sede di risposta immunitaria ma anche la prima sede di localizzazione delle cellule neoplastiche, anche di tumori piccoli; non si conoscono i veri meccanismi della metastatizzazione. Nel caso in esame non vi è un rischio particolarmente elevato di problemi a distanza; questa probabilità è di fatto ulteriormente ridotta dalla chemioterapia posta opportunamente in essere dai colleghi oncologi di riferimento.
TAG: Oncologia | Tumori