Buongiorno, avrei bisogno di una rassicurazione in merito ai risultati delle analisi di mia madre ottantenne. Utilizza il Vesiker da almeno due anni sotto prescrizione di un urologo. Le analisi effettuate a fine febbraio di quest'anno hanno rivelato nelle urine emoglobina 0.03 ed eritrociti 38.Le ho fatto rifare le analisi privatamente a distanza di due settimane ed i risultati sono stati emoglobina 0.1 ed emazie 13.02. Il suo medico curante le ha dato da fare pap test con esame citologico vaginale, eco transavaginale e visita ginecologica il tutto senza priorità.Ho provato a prenotare tutti gli esami ma i tempi sono lunghi quindi le ho prenotato eco e visita privatamente a fine marzo. Nel frattempo le ho fatto fare anche un'urinocoltura sempre privatamente e non vi sono batteri quindi da escludere infezioni alle vie urinarie. Ho bisogno di una rassicurazione su questi risultati. Il tutto può dipendere dall'uso prolungato del Vesiker? Premetto che negli ultimi tempi non ha più l'effetto di sempre e mia madre ha stimolo ad urinare anche 8 o 9 volte al giorno con urgenza. Non ha altri sintomi se non un dolore lombare che comunque in generale ha avuto anche in precedenza. In attesa di un vostro parere invio cordiali saluti.