Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

28-08-2018

Migliorare le difese immunitarie in anziano

Salve, mio padre ha 76 anni, ha patologie cardiache e respiratorie. Nel corso degli anni è diventato molto più' soggetto a raffreddori ed influenze molti rischiosi per il suo stato di salute. La sensazione è che le sue difese immunitarie siano alquanto deboli anche in seguito alla continua assunzione di farmaci. Esiste qualche cura per ripristinare e migliorare tali difese? In rete e soprattutto tra i medici non ci sono informazioni adeguate al riguardo. Grazie In anticipo

Risposta di:
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Il processo di invecchiamento è un fatto naturale (non siamo immortali!). Questo processo può essere influenzato da numerosi fattori: lo stile di vita condotto (il fumo, il bere alcoolici, la vita sedentaria, le abitudini alimentari errate, il tipo di lavoro, soprattutto quelli usuranti, ecc), le malattie croniche (diabete, ipertensione, BPCO, insufficienza renale cronica, ecc), anche la cronica assunzione di farmaci per le malattie di cui una persona è affetta può esporre il soggetto a complicanze e all'insorgere di altre patologie (si pensi alle avitaminosi - carenza di vitamine - che sono importantissime per il nostro metabolismo).

Tutti questi fattori, da soli o in concorso, possono accorciare l'aspettativa di vita di una persona. Per ora le uniche terapie per contrastare l'invecchiamento e l'inefficienza progressiva del sistema immunitario sono quelle legate alla cura delle patologie di cui una persona è affetta. E' molto difficile invecchiare bene…Cordiali saluti.

TAG: Anziani | Apparato Respiratorio | Cuore | Geriatria | Invecchiamento | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Medicina generale | Polmoni e bronchi | Sistema Immunitario
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!