Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Mio padre e' affetto da cirrosi epatica da circa

Mio padre e' affetto da Cirrosi epatica da circa 23 anni, ultimamente in seguito ad un controllo del Sangue gli e' stato rilevato un valore dell'Ammonio piu' alto del normale (113). Vorrei sapere che problemi puo' comportare per il paziente e se questo parametro è molto importante per la sua malattia. Cordiali saluti, Amoruso
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
L’ammoniemia è un test poco attendibile e che ha scarsa utilità nella gestione clinica del paziente cirrotico. Essa è solitamente associata ad una complicanza temibile della cirrosi epatica, rappresentata dalla encefalopatia epatica. Cioè si tratta di una condizione di confusione mentale sempre più grave fino al coma. Si ritiene che in presenza di tale complicanza i livelli di ammoniemia aumentino considerevolmente. Ciò non è sempre vero, ed inoltre per diagnosticare la presenza dell’encefalopatia è sufficiente la visita clinica e l’ammoniemia è del tutto superflua.
Risposto il: 23 Maggio 2005
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali