05-04-2004

Mio padre è affetto da cirrosi epatica da epatite

Mio padre è affetto da cirrosi epatica da epatite c. Da 4 anni ha periodi alterni di scompenso, dapprima solo Ascite poi è stato sottoposto a diverse sedute di sclerosi delle varici esofagee (dopo manifestazione di emorragia diogestiva), quindi diversi episodi di encefalopatia. Da qualche mese si è ripresentata l'ascite e l'encefalopatia più frequente di cui l'ultima molto forte (non ragionava affatto e rifiutava le cure anzi addirittura si è difeso proprio con i denti). La terapia che segue è: lasix (fino a tempo fa anche luvion poi sospeso per aumento del potassio), albumina (2 volte a settimana), prefolic (per presenza di anemia), normix (1 settimana si ed 1 no), laevolac eps. Ultimamente abbiamo diminuito i Diuretici per azotomia 93 e creatinina 2,1 però aumenta l'ascite. Inoltre lo sciroppo fa sempre meno effetto e facciamo clisteri. Vorrei fare alcune domande: che Incidenza hanno i diuretici sull'encefalopatia? c'è qualche modo per evitare o prevenire questa complicazione? che prospettive di vita ha? Scusate per la lungaggine ma siamo disperati, tutti ci dicono la stessa cosa. Vi ringrazio anticipatamente.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Per rispondere con ordine: 1. un eccesso di diuretici è certamente causa di peggioramento dell’encefalopatia, per cui vanno utilizzati con estrema cautela. 2) i mezzi per ridurre la probabilità di comparsa di encefalopatia epatica si basano essenzialmente su fare in modo che l’intestino sia sempre il più possibile svuotato, utilizzando lattulosio (Laevolac) e clisteri evacuativi; riducendo la flora batterica intestinale mediante antibiotici intestinali, quali la rifaximina; infine riducendo l’apporto di proteine (carne, pesce e uova) con la dieta; 3) infine, la prognosi di un paziente con cirrosi epatica giunto alla fase di scompenso insorto spontaneamente e di difficile trattabilità è sempre estremamente seria e grave. Nei soggetti meno anziani si può prospettare, come unica possibilità, il trapianto di fegato, proprio per le scarse aspettative di vita.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!