12-05-2008

Mio padre ha 47 hanni ed è affetto da cardiopatia

mio padre ha 47 hanni ed è affetto da cardiopatia dilatativa con compromissione del muscolo cardiaco e disfunzione della valvola mitralica ,necessita di un trapianto?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’indicazione al trapianto, salvo nei casi di urgenza, emerge da una serie di valutazioni complesse e ripetute.Di solito è il cardiologo curante che propone il paziente al Centro Trapianti di riferimento.Negli ospedali non dotati di Centri per il Trapianto il compito può essere affidato ai Cardiologi che si occupano di scompenso,che sono sempre in contatto con il Centro Trapianti con il quale collaborano.Chiarito questo bisogna vedere se nel caso di suo padre c’è già o si intravede per il futuro una possibilità di trapianto,la cui indicazione potrebbe ancora non essere piena ma potrebbe in maniera più o meno prevedibile maturare con il tempo. Gli unici due dati noti :il tipo di malattia, cardiopatia dilatativa, e l’età 47 anni consentono di non escludere una possibilità di trapianto in futuro.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare