24-05-2006

Mio padre ha spesso, da qualche mese, dei dolori

Mio padre ha spesso, da qualche mese, dei dolori più o meno forti su tutto il petto, il cardiologo dopo aver fatto varie visite, l'ecg, l'ecocardiogramma e aver dato medicine come carvasin, cardioaspirina e betebloccanti ha ritenuto fosse meglio fare una coronarografia per sicurezza. Noi figli siamo preoccupati per un eventuale esame di coronarografia che potrebbe provocare un emorragia (?). La domanda è questa: facendo prima una tac coronarica si riesce a capire se è il caso o no di fare la coronarografia? I dolori al petto potrebbero essere attacchi di ansia, malattia di cui mio padre e io soffriamo da molti anni? Grazie anticipatamente per la risposta.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Al giorno d’oggi la coronarografia è ancora l’esame che meglio definisce se esistono problemi alle coronarie che possono essere la causa dei dolori al petto. L’emorragia non è uno dei rischi della coronarografia. La TAC multistrato sta diventando un’alternativa, ma andrebbe eseguita in un centro dotato di una apparecchiatura di ultima generazione e di personale qualificato.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!