26-09-2017

Nausea e gonfiore: potrebbe essere un disturbo alimentare?

Gentile dottore, sono una ragazza di 20 anni alta 169 cm e peso 50 kili. A livello di rapporto altezza peso credo di essere nel giusto, mi guardo allo specchio e sto bene con me stessa. Il problema è la difficoltà che ho nel mangiare. Qualsiasi cosa mangi, subito dopo soffro di nausea, gonfiore, sensazione di oppressione e spesso anche crampi allo stomaco. Mangio davvero poco, con neanche metà piatto di pasta mi sento piena come se avessi mangiato 10 hamburger. Ciò mi provoca spesso ansie, e attacchi di panico perché la sensazione di nausea mi fa sentire oppressa è quasi mi toglie il respiro. Questo mio problema sarà legato a qualche intolleranza alimentare? È il caso che faccia dei test?

Risposta di:
Dr. Giovanni Orlando
Specialista in Nutrizione e Scienze dell'alimentazione
Risposta

Salve, test, non per ora. Direi piuttosto, banalmente, di procedere ad una visita gastroenterologica. Potrebbe essere un problema di dispepsia, di alterata peristalsi gastroenterica, o dismicrobismo intestinale, o anche un deficit di lattasi o parziale stenosi o solo un principio di gastrite o una infezione di H.Pylorii. Come vede le ipotesi sono tante, Visto che abita a Milano, al Niguarda c'è più di un reparto ad altissima specializzazione, uno di questi è quello di Nutrizione Clinica della Prof. G. Gentile.

TAG: Allergologia e immunologia clinica | Gastroenterologia | Intolleranze | Nutrizione | Scienza dell'alimentazione