28-03-2006

Nel 2003 a mio marito è stata diagnosticata dopo

NEL 2003 A MIO MARITO è STATA DIAGNOSTICATA DOPO UN IMPROVVISO EPISODIO DI ASCITE UNA Cirrosi EPATICA DA ALCOOL CON CHILD B8 (DA TENER PRESENTE CHE ASSOLUTAMENTE NON ERA UN ALCOLISTA) A SEGUITO DI APPROFONDITI ESAMI EFFETTUATI PRESSO UN'ALTRA STRUTTURA E' STATA RISCONTRATA UNA CIRROSI CRIPTOGENETICA ASSOCIATA A CELIACHIA CON PRESENZA DI VARICI ESOFAGEE F2. A SEGUITO DI DIETA PRIVA DI GLUTINE DOPO CIRCA TRE ANNI I VALORI EMATOCHIMICI SONO TUTTI RIENTRATI NELLA NORMA TRANNE UNA LEGGERA ALTERAZIONE DELLE GGT E DALL'ULTIMA Gastroscopia LE VARICI SONO RISULTATE DI GRADO F1. VOLEVO SAPERE SE CONTINUANDO LA DIETA PRIVA DI GLUTINE E' POSSIBILE RALLENTARE L'EVOLUZIONE DELLA CIRROSI.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Certamente è possibile ed auspicabile che l’evoluzione della cirrosi sia rallentata il più possibile. Ciò può essere verificato mediante controlli clinici, laboratoristici ed ecografici semestrali.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!