Nella primavera del 2004 in seguito controllo (visita sul luogo di lavoro) mi sono stati riscontrati valori pressori intorno a 140/90. Rivolgendomi al medico di famiglia per altri motivi faccio presente anche il problema dei valori pressori che mi erano stati trovati sul luogo di lavoro e anche lui procede alla misurazione della pressione ritrovando gli stessi valori 140/90. mi prescrive degli esami un ecodoppler renale e un holter pressorio. L'eco doppler renale da esito negativo mentre l'hotel registra tendenzialmente un'ipertensione diastolica. Visita Cardiologica con ECG PA 140/100. Asintomatica ob Cardio-pol non significativa Compenso di Circolo. Dopo l'esito degli esami e delle visite il medico curante mi prescrive 1/2 compressa di Conversil sospesa dopo poco tempo per comparsa di tosse e bruciori retrosternali. Dopo breve periodo mi prescrive Ratacand 1/2 sospesa dopo un po di mesi (circa 4) per frequenti palpitazioni che mi capitavano nell'arco della giornata gonfiore alle mani e dermatite. nel frattempo avvertivo anche dolori al torace in prrimo tempo meno frequenti e poi sempre più frequenti e valori pressori più elevati 160/100 il medico mi prescrive un test da sforzo che risulta positivo "per ridotta riserva coronarica da sforzo in base ai soli criteri ecg" e un holter ECG "ritmo sinusale costante con fasi di aritmia respiratoria nelle ore notturne e tachicardia nelle ore di veglia conduzione A-V nei limiti della norma assenza di pause patologiche assenze di aritmie ventricolari o sopraventricolari alterazione aspecifiche della ripolarizzazione ventricolare nelle ore diurna senza raggiungere criteri di positività patologica". ulteriore esame eco stress con sforzo per ricerca ischemia "eco base nella norma test interrotto al 3 min. di 90watt per esaurimento muscolare raggiungendo il76% della frequenza max teorica. al massimo dello sforzo non alterazioni ECG ne ECOcardiografiche al carico raggiunto test negativo". per eliminare ulteriori dubbi mi sottopongono a una coronografia esito coronarie angiograficamente indenni. Terapia consigliata Dilzene 60mg 1cp x2. nel frattempo i dolori al torace si presentano con diversa intensità e durata nell'arco dei mesi dopo la dimissione dell'ospedale notando un accentuarsi del fenomeno anche durante l'estate quando passavo da teperature esterne (caldo) ad ambienti con aria condizionata molto elevata. A ottobre su consiglio del medico curante mi sottopongo a controllo dal cardiologo che aggiunge alla terapiaVenitrin cerotto 5mg da applicare alla mattina e toglierlo alla sera. per insorgenza di mal di testa e nausea attualemente riesco ad applicare solo metà cerotto senza avere gli effetti descritti prima. dolori si sono presentati ma con minore frequenza l'ultimo risale a pochi giorni fa durato un bel po di tempo iniziato nel primo pomeriggio con alti e bassi (scomparsa e ricomparsa ) fino a sera. Vorrei cercare di capire in che tipo di sintomatologia rientro se c'è ne una? Posso comunque fare un pò di attività fisica visto che svolgo un lavoro che mi costringe a lavorare tante ore davanti al computer? PS i Valori Pressori con questo tipo di terapia sono in genere sempre intorno ai 140/90 - se può essere utile come ulteriore informazione sono vegetariana e peso circa 50 Kg madre diabetica (Diabete di tipo 2). Grazie.