Logo Paginemediche
L’ESPERTO RISPONDE

nelle disfonie la laringoscopia è assolutamente necessaria

Buonasera gent.mo Professore, Le scrivo perchè molto preoccupata..... So di essere un'incosciente, un'irresponsabile, ma è dalla fine di agosto che mi trascino un abbassamento di voce e voce rauca che non passa..... Fortunatamente ce l'ho a momenti alterni (non sempre, non tutta la giornata), a volte ce l'ho fin dal mattino, altre volte verso le 18.45, dopo che mi sono sforzata a parlare... So che avrei dovuto provvedere molto prima, sottopormi d una visita dall'otorino, ma ho molta paura....ho paura di esami "invasivi" con sonde, anche se piccole.... Mi è venuta in mente anche un'altra cosa che non sapevo, ma che ho scoperto da poco..... E' vero che anche un reflusso gastroesofageo può dare come sintomi un abbassamento di voce? Già la primavera scorsa, in seguito a dei fastidi di stomaco (non avevo né acidità né eruttazioni però, e nemmeno tosse secca, stizzosa.... ora un po' di tosse secca a volte però ce l'ho...) , il mio medico mi aveva prescritto un inibitore di pompa, il Lansoprazolo (15 mg), che avevo preso non ricordo bene per quanto tempo, mi sembra per alcune settimane/un mese ed ero stata meglio.... Dopo di chè ho interrotto il farmaco e adesso mi trascino quelsto abbassamento di voce e raucedine dall'agosto del 2011..... So che devo approfondire il problema, ho sempre sofferto di forti mal di gola..... Posso chiederLe una cosa? Secondo Lei se provo a prendere questo inibitore di pompa (o un altro da Lei consigliato), è una buona idea visto che già un sospetto di reflusso il mio medico l'aveva avuto? So che non si possono affrontare argomenti delicati via mail e che la diagnosi e gli esami in ospedale sono d'obbligo, ma Le chiedo soltanto un parere..... NE HO URGENTE BISOGNO!!!!!!! GRAZIE DI CUORE PROFESSORE.... SPERO MI RISPONDA PRIMA CHE PUO'!!!!!!!!!! GRAZIEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!
Risposta del medico
Specialista in Otorinolaringoiatria
Lei si è data la risposta da sola: la sintomatologia che riferisce può trovare effettivamente una spiegazione nel reflusso laringo-faringeo, ma ogni disfonia (abbassamento di voce) richiede ASSOLUTAMENTE una verifica mediante una laringoscopia. Tale esame non è per niente invasivo (viene tollerato anche dai bimbi, se adeguatamente preparati), ma se preferisce evitare le fibre ottiche, può richiedere che venga eseguito con il vecchio specchietto laringeo...
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Otorinolaringoiatria
Benevento (BN)
Specialista in Otorinolaringoiatria
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Otorinolaringoiatria
Milano (MI)
Specialista in Otorinolaringoiatria
Termoli (CB)
Specialista in Otorinolaringoiatria e Chirurgia plastica‚ ricostruttiva ed estetica
Milano (MI)
Specialista in Otorinolaringoiatria
Gela (CL)
Specialista in Otorinolaringoiatria
Terni (TR)
Specialista in Otorinolaringoiatria
Prov. di Barletta Andria Trani
Specialista in Otorinolaringoiatria
Prov. di Vercelli
Specialista in Otorinolaringoiatria e Chirurgia maxillo-facciale
Casalpusterlengo (LO)