Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Nipote che non vuole più bene alla sua famiglia

Buongiorno, mia nipote ha 7 anni ed io sono la zia, sorella del papà, da quando era piccolina (6 mesi) è stata abbandonata dalla mamma e lasciata a noi (io, il nonno della piccola, la nonna ed il papà) che ce ne siamo occupati per tutto questo tempo, adesso da qualche mese mio fratello (il papà) ha trovato una nuova compagna ed è andato a convivere con lei portandosi sua figlia, il problema è che la bambina non è più se stessa, ossia non ci vuole più bene, è diventata apatica, senza un briciolo di affetto, quando ci vede non ci saluta più,prima ci "saltava addosso" mentre ora non ci rivolge nemmeno più la parola,se andiamo ad accarezzarla ci dice di spostarci, ci guarda con occhi di odio che non ha mai avuto, chiama la compagna di mio fratello dopo pochi mesi mamma e rivolge tutto l affetto che aveva per me mia madre e mio padre a lei, insomma noi non siamo più nessuno per lei, noi ce l abbiamo messa tutta per farle capire che le vogliamo bene e che noi eravamo la sua famiglia ma a lei non importa, preferisce non rivolgerci la parola, perfavore diteci cosa fare, noi stiamo soffrendo molto a causa di tutto ciò.
Risposta del medico
Specialista in Psicoterapia
Gentile signora, immagino che sua nipote non sia stata preparata adeguatamente al trasferimento verso la nuova residenza, immagino non che nessuno le abbia chiesto quali erano le sue intenzioni, non ha scritto nulla sull’iniziale rapporto con la compagna del padre, e mancano molte informazioni per poter dare una risposta adeguata che spieghi questo drammatico cambio di prospettiva, in primis come avete accolto voi il trasferimento della bambina e che tipo di rapporto avevate col papà della bambina e la sua compagna. Quindi, in assenza di tutte queste informazioni il mio invito è di chiedere ai diretti interessati perché la bambina si comporta così, e chiedere a lei per prima il motivo di tanto odio. Se non volesse rispondere tenterei un approccio attraverso il padre e la compagna, affinché intercedano presso la bambina. Certamente una bambina sottoposta a traumi emotivi di questo genere (abbandoni) è assai probabile sviluppi dei problemi affettivi. Di questo dovreste informare il padre e la compagna, perché l’affettività della bambina è nelle loro mani.
Risposto il: 08 Gennaio 2019
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali