09-01-2017

Noduli tiroidei e tumefazione sulla lingua

Salve dott, sono una ragazza di 24 anni il mio problema è un po' complesso.Circa un anno fa mi accorgo in seguito ad un forte mal di gola di avere una escrescenza sulla lingua, vado dal medico di base che mi prescrive l'antibiotico in quanto pensava che fosse una faringite. Dopo un paio di giorni il mal di gola passa. A distanza di due mesi occasionalmente controllo la lingua e vedo che è ancora presente questa pallina sulla lingua. Dunque decido di andare dall'otorinolaringoiatria il quale mi dice che ho un ipertrofia della tonsille linguale e mi prescrive deltacortene per 15 giorni, uno spray gola, e degli integratori(secondo il medico entro 2 massimo 3 mesi doveva passare) faccio la cura ma nessun miglioramento.

Circa un mese vado da un altro otorinolaringoiatria il quale mi dice che devo fare una tac massiccio facciale con mezzo di contrasto per scongiurare che non sia un linfoma. Esito tac:l indagine,ottimizzata per lo studio dei sensi parata sali, condotta secondo piani assiali e completa ricostruzioni elettroniche ha dimostrata aspetto asimmetrico della tonsille linguale con salienza dal lato di sinistra reperto questo da valutare in ambiente specialistico per miglior definizione.ConcomitaTa globosita della loggia tonsillare di sinistra. Presenza di cisti di tornwald a livello del Rino faringe. Vi sono multiple nodululazioni linfonodali di dimensioni subcentimetrico-sovracentimentrico le più numerose a sinistra lungo l asse vascolare profondo.Seni paranasali sostanzialmente normopneumatizzati. Il giorno prima della tac faccio l eco al collo per vedere nell immediato se ci fossero linfonodi ingrossati:tiroide nella norma per dimansioni. Omogenea è la struttura del lobo di sinistra.Al III medio-inferiore del lobo di destra sono presenti due formazioni noduli ipoecogene di 2,5 e 19 mm. In sede laterocervicale sn si apprezzano numerose formazioni linfonodali, ovali, ipoecogene dal diametro massimo di 9,3 mm. Faccio vedere questa eco al primo otorinolaringoiatria che mi visito un anno fa...lui mi disse che il problema da attenzione,secondo lui era la tiroide,che i linfonodi ingrossati presumibilmente sono dovuti alla tiroide e non alla lingua, e che dovevo ripetere l eco perché non era stata fatta bene.a distanza di 7 giorni ripeto l eco.Qst è il risultato:La tiroide ha dimensioni ai limiti superiori della norma (diam ap. 19 mm. A dx e 17 mm. A sn) con contorni regolari. Piccolo nodulo basale dx a struttura mista prevalentemente liquida dal diametri mass di 7mm e piccole raccolte di colline bilaterali. Lungo il versante posteriore del lobo dx al terzo inferiore si apprezza una lesione nodulare riccamente vascolarizzata, a struttura mista dal diam massimo di 17×7×7mm. In considerazione alla collocazione anatomica della lesione e della sua vascolarizzazione potrebbe trattarsi di una paratiroide. Utile consulenza endocrinologia. Un'altra lesione nodulare simile di circa 15mm di diametro riccamente vascolarizzata si apprezza distalmente al lobo inferiore di sn:anche questa potrebbe essere compatibili con paratiroide. Piccoli linfonodi verosimilmente reattivi laterocervicali profondi bilaterali. Non adenomegalie laterocervicali.(infine l'ecografo mi ha controllato anche i reni per verificare se Soffrissi di calcoli renali, ma non avevo nessun calcolo renale).

Ciò che io non capisco è perché i noduli presenti nell'eco non si vedono nella tac? Perché nella prima eco si evidenziano 2 soli noduli mentre in quella fatta a distanza di 7 giorni ne ho 3?secondo voi cosa può essere e quali analisi dovrei fare? secondo voi non devo fare più nessun controllo? dimenticavo ho fatto l'emocromo, tutto nella norma solo il colesterolo un po' più basso rispetto al normale e inoltre nelle urine leucociti 103> num/microl (valori di riferimento 0-20); batteri 2767> num/microl (valore si riferimento 0-100).
Inoltre ho dei problemi, non so se associabili alla tiroide o alla neofirmazione sulla lingua quali: stanchezza, sonnolenza, vuoti di memoria, ed inoltre dallo scorso ottobre il mio ciclo mestruale è cambiato...ho pochissimo flusso e non dura più di 2/ 3 giorni (mentre prima mi durava il ciclo mediamente 7 giorni, con flusso abbondante i primi 3 giorni) ed alterno, sempre da ottobre più o meno, fasi di stitichezza con periodi in cui ho spesso diarrea....secondo lei cosa può essere? La ringrazio in anticipo per la disponibilità.

Risposta di:
Dr.ssa Ilaria GiordaniDottore Premium
Specialista in Diabetologia e malattie del metabolismo e Endocrinologia e malattie del metabolismo
Risposta

I noduli non sono descritti nella TAC perché questa era mirata allo studio del massiccio facciale. La paratiroide è difficile da individuare all'eco, probabilmente il secondo ecografista è stato più scrupoloso e ha descritto anche la formazione di sinistra. Tutto ciò non è a mio avviso da mettere in relazione alla lesione della lingua né i linfonodi si ingrandiscono per patologie specifiche della tiroide, se non in caso di infiammazione acuta, che è più probabilmente legata invece alla lingua o alle tonsille.

Per via del riscontro di paratiroidi evidenti all'eco, doserei calcio, fosforo, magnesio, PTHintatto, 25OHvitaminaD. Per verificare la funzionalità della tiroide, eventualmente legata all'astenia, alla stipsi e alle irregolarità del ciclo, va eseguito prelievo per TSH e FT4, insieme a calcitonina, AbantiTPO, AbantiTG (da eseguire una volta in presenza di noduli). I noduli vanno ricontrollati nel tempo, essendo un primo riscontro ripeterei eco dopo 6 mesi.

TAG: Endocrinologia e malattie del ricambio | Ghiandole e ormoni | Otorinolaringoiatria