Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-10-2006

Operata nel 1988 per difetto interventricolare

operata nel 1988 per difetto interventricolare sottoartico perimenbranoso - associato a stenosi polmonare infundibolare- no scompensi cianosi assente -soffio sistolico residuo intensita' 4/6 chiusura difetto per via ventric dx con pacth--negli ultimi 2 anni frequenti emicranie con aura trattata da 8 mesi con inderal (meta' pasticca mattino - pranzo e sera) - nell'holter del luglio u.s. si rileva extrasistolia ventr monomorfa( gia presente in prededenti holter) e ora anche extrasistolia ventr complessa -bi-trigeminismo e 6 coppie e frequentissimi bev monomorfi n 8700 su 1079 minuti di ecg analizzato---oltre ad inderal ma preso farmaci cuore ---per piacere mi dia un suo parere - grazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Se la pressione arteriosa è buona, può essere opportuno aumentare il dosaggio dell’INDERAL, oppure cambiare tipo di betabloccante, e poi ripetere un Holter tra 2-3 mesi. Tuttavia, prima di modificare la terapia, Le conviene sentire anche il cardiologo che sicuramente, vista la sua storia clinica, la segue da tempo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!