Ho 53 anni avrei delle domande da fare per un tumore alla prostata espongo tutto il mio quadro clinico.-Effettuo in data 25.01.2011 dopo dei PSA sfavorevoli la prima biopsia prostatica che da esito negativo su le 10 provette e la diagnosi sarà “ nel tessuto prostatico non si osserva presenza di carcinoma”La richiesta è stata di ripetere il PSA ed... Leggi di più eventualmente se si ripeterà sfavorevole anche la biopsia.-Ripeto il PSA varie volte che evidenziano progressivo aumento e in febbraio 2011 il valore massino raggiunto del PSA tot.6,38 e PSA L-T: 8%Tutto questo anche dopo aver effettuato terapia antibiotica.--Ripeto biopsia in data 12-03-2012 con 18 fustoli e la diagnosi sarà: a)adenocarcinoma prostatico Greason score (3+3) campioni(4 ,6 )b) frammenti di tessuto prostatico in cui non si osserva presenza carcinoma ( 1-3, 5, 7-12)campione 4 trattasi di medio laterale lobo destro con Greason 3-3 e neoplasia inferiore al 5%campione 5 lobo destro base laterale Greason 3-3 neoplasia inferiore al 5%Mi viene data la possibilità di effettuare due scelte la prima intervento chirurgico con l’esportazione totale della prostata con la possibilità di effettuarlo con robotica e la seconda quella di fare “sorveglianza attiva “ biopsia da ripetere ogni sei mesi.Le mie domande sono:-Vista la mia età quale potrebbe essere la miglior scelta ?¬-Se attendo e il tumore progredisce non potrò più fare l’operazione robotica e la conservazione nerving dei nervi per l’erezione? Problemi che il tumore si diffonde ?-Non capisco la necessità di effettuare la scintigrafia ossea ( ma è perché le ossa sono più deboli ? mi sono dimenticato di dire anche che mi sono procurato delle fratture alle costole senza eccessivo trauma, ma non centra nulla vero ?)Ringrazio anticipatamente .