04-12-2002

Papillomavirus

Salve, io vorrei avere una delucidazione sull'ultimo pap-test eseguito. Premetto che io ho contratto il Papilloma Virus 2 anni fa e il mio ginecolo mi disse che non dovevo fare assolutamente niente e che questo tipo di virus rimane nel sangue e comunque per la macchia che avevo nell'Utero dovevo solo aspettare e nello stesso tempo se avevo rapporti con il mio compagno utilizzare il preservativo. L'esito del mio ultimo pap test é il seguente: Flogosi lieve, Flora senza citolisi, Pap test negativo. Con Osservazioni Emazie e spiccata cheratosi. Le vorrei chiedere cortesemente cosa significa se mi devo preoccupare, perché ho sentito pareri discordanti sul fatto di curare o no il papilloma virus, per cui ora non ho più fiducia nel mio ginecologo. La ringrazio molto per la risposta. Saluti. A.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Il papillomavirus è un argomento molto complesso, dà luogo ad un’infezione che in molti casi è in pieno equilibrio con il sistema immunitario. L’eventualità di trattarlo dipende da molte condizioni, che non elenco qua perché potrebbero generare equivoci. Il problema spesso è l’inverso, cioè che si tende a trattare il virus anche quando non ce ne è bisogno. Dal suo pap test non si hanno notizie sul virus, magari sarebbe meglio eseguire una colposcopia.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!