Papilloma virus: quali sono i sintomi?

papilloma virus quali sono i sintomi
Ginecologia e ostetricia

Il Papillomavirus o HPV (Human Papilloma Virus) è uno dei virus più diffusi al mondo ed è il secondo agente patogeno responsabile di cancro a livello globale. La trasmissione del Papillomavirus avviene principalmente per via sessuale (tramite rapporti vaginali, orali o anali) e quasi tutte le persone sessualmente attive lo contraggono. L'infezione da HPV rappresenta una delle malattie sessualmente trasmesse più frequenti al mondo e si stima che lo contraggono l'80% delle donne sessualmente attive. 

Virus HPV: come si trasmette il virus

L'HPV si trasmette durante i rapporti intimi, anche attraverso il contatto tra pelle e pelle. La risposta immunitaria del corpo è molto importante e per questo situazioni di immunodepressione (come l'HIV o i trapianti d'organo) sono dei fattori di rischio importanti. In rari casi il virus si può trasmettere dalla madre al feto nel corso della gravidanza.

I rischi del Papillomavirus

Nella maggior parte dei casi (60-90%) le infezioni da HPV si risolvono entro 1-2 anni dal contagio. Nei casi in cui il sistema immunitario non riesce ad eliminare il virus HPV l'infezione si sviluppa incontrollata (e quasi sempre in maniera silente) e può condurre nell'arco di 5 anni alla formazione di lesioni precancerose (CIN). Senza una opportuna prevenzione e senza i controlli annuali, quest'infezione può progredire fino a sviluppare il cancro della cervice uterina o altre forme di tumore anogenitale in entrambi i sessi anche a distanza di 20-40 anni.

Spesso l'infezione da Papillomavirus è asintomatica e difficile da diagnosticare. Per questo è molto importante eseguire dei controlli annuali, sia per gli uomini sia per le donne. Su questo argomento abbiamo intervistato il Dr. Agostino Menditto, Ginecologo, Responsabile Unità di Ostetricia presso CLINICA MEDITERRANEA - STRUTTURA OSPEDALIERA AD ALTA SPECIALITA'.

Quali sono i sintomi del Papillomavirus?

Il Papilloma virus non ha dei sintomi specifici nella maggior parte dei casi. È rilevabile unicamente con degli esami di screening che lo ricercano. Dei segni, più che altro, potrebbero essere i condilomi: questi sono una manifestazione evidente della presenza del Papillomavirus. Ma nella maggior parte dei casi (consideriamo che il Papillomavirus ha molti sottotipi) non dà un segno diretto.

Quali test sono utili a rilevare la presenza di Papilloma Virus?

È importante considerare, però, che può essere presente in quanto potrebbe essere alla base di varie situazioni anche rischiose per la salute della donna. Quindi, l'HPV test permette di ricercarlo o comunque, in presenza di alterazioni del Pap-test che sono suggestive della presenza di HPV, possiamo eventualmente andare a vederne la presenza. Parliamo di esami di laboratorio, di esami che danno delle notizie che non sono evidenti e la donna non può accorgersene in prima istanza, motivo per cui è fondamentale la prevenzione.

Prevenzione del Papillomavirus

Per prevenire i rischi connessi al Papilloma Virus è fondamentale eseguire controlli annuali (Pap-test), così come evitare rapporti sessuali occasionali non-protetti. Di recente è disponibile anche una vaccinazione anti-HPV efficace su 9 sottotipi del virus tra i più aggressivi. 

Leggi anche:
Che cos'è il cancro dell'utero e quali sono le cause? Tutte le informazioni che le ragazze dovrebbero conoscere.
02/03/2017
18/02/2013