Egregi dottori,essendo affetto da epatite C dal 1991, genotipo 1A, dopo varie terapie con frone, roferon, intron senza risultati evidenti (transaminasi sempre altalenanti), nel 2003 ho effettuato terapia con Peg-intron + Rebetol. Nell’arco dell’anno i valori sono rientrati, sospesa la terapia le transaminasi si sono di nuovo alterate; facendo... Leggi di più l’HCV-RNA qualitativo il virus è risultato presente. Nel 2006 ho intrapreso una nuova terapia con Pegasys + Copegus; anche questa volta i valori sono rientrati per tutto l’anno, conclusa la terapia, durata anche questa volta un anno, le transaminasi si sono di nuovo rialzate. Facendo, poi, l’HCV-RNA qualitativo il virus è risultato di nuovo presente. Le ultime analisi fatte il 16/07/2008 danno questi valori: Globuli rossi 5.400.000; Globuli bianchi 6.100; Piastrine 219.000; Fosfatasi alcalina 176 (35-126); Gamma-gt 99 (0-55); Got 38 (fino a 40); Gpt 60 (fino a 40); Alfafetoproteina 1,6 (fino a 10). Faccio presente che questi valori si sono mantenuti così dalla sospensione della terapia, ovvero dall’inizio del 2007 ad oggi. Riporto anche l’esito dell’ecografia epato-biliare fatta il 16/07/2008: Fegato di dimensioni normali, a contorni regolari, ad ecostruttura omogenea, senza evidenza di lesioni focali. Normale il calibro della vena porta, reagente agli stimoli respiratori (mm. 11-8). Colecisti in sede, a pareti normospesse, senza evidenza di calcoli endolume. Non estasia delle vie biliari intra- ed extra-epatiche. Alla luce di tutto ciò devo preoccuparmi, cosa mi consigliate di fare? Grazie per la cortese attenzione.