09-05-2017

Pericolo di contagio varicella

Buongiorno, sono una ragazza di ventidue anni. Grazie in anticipo agli specialisti che leggeranno questa domanda. Riassumo brevemente: domenica il mio ragazzo ha iniziato ad avere la febbre ed ero con lui. Due giorni dopo, martedì, ha scoperto di avere la varicella e gli sono comparse le prime bollicine rosse. I punti della questione sono due: primo, non sono riuscita a scoprire se ho avuto la varicella in passato (negli archivi della pediatra non risulta), quindi sono sicura che me l'ha attaccata dato che quando li è comparsa a febbre ero con lui; secondo, sabato devo partire per un viaggio in Vietnam che durerà fino al 17 Maggio. Una dottoressa mi ha detto che posso risolvere il problema prendendo degli antivirali a partire da sabato, 3 volte al giorno per 7 giorni.

Le mie domande sono le seguenti: è possibile che mi sia stata attaccata la varicella prima della comparsa dei sintomi al mio ragazzo, e che quindi i giorni di incubazione siano iniziati da prima di domenica? Premetto che so benissimo che sarebbe meglio non partire per evitare ogni rischio, ma quanto è pericoloso per me partire per il viaggio? quanto può essere efficace la cura con gli antivirali? Ringrazio di cuore per l'attenzione, spero di ricevere una risposta al più presto.

Risposta di:
Dr. Pietro Di GregorioDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Malattie infettive
Risposta

È probabile che la varicella l'abbiate contratta dalla stessa fonte di contagio. La terapia va bene. La partenza cosi a breve tempo la sconsiglierei.

TAG: Infezioni | Malattie infettive | Medicina generale | Pelle | Salute in viaggio | Virus
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!